TR00243A.gif (2486 byte)

L'uomo, l'Universo e le religioni

 

Vi invito a seguirmi nella seguente riflessione. Si parte dall'astronomia, ma si arriva da un'altra parte, molto lontano.

Adesso fermatevi un momento a pensare. Avete realizzato almeno una vaga idea di quanto noi esseri umani siamo insignificanti rispetto alla vastità inconcepibile dell'universo?

Ebbene, secondo una religione (Cristianesimo) il Creatore di tutto questo po' po' di roba avrebbe sacrificato addirittura suo figlio per salvarci e si sarebbe scomodato per farci sapere come dobbiamo comportarci!

Secondo un'altra religione (Islam) il Creatore dell'universo si sarebbe preso la briga di spiegarci in dettaglio perfino come deve essere suddivisa l'eredità di un defunto: tot alla vedova, tot al figlio maschio, tot alla figlia,  tot ai genitori, tot alla sorella, tot al fratello, ecc. (Corano, IV, 11, 176). Insomma, un Creatore notaio!

Secondo un'altra religione ancora (Ebraismo) il Creatore dell'universo avrebbe stabilito un'Alleanza con una sola tribù anziché con il genere umano tutto intero. 

Ho il massimo rispetto per chi ha una fede religiosa, ma credo anche che il meno che si possa dire a proposito delle religioni suddette è che sono caratterizzate da uno sconfinato "provincialismo cosmico" e che potevano avere una ragione d'essere quando ancora si credeva che la Terra e l'Uomo fossero il CENTRO dell'Universo. Oggi sappiamo che non è così, perciò dovremmo dedurne i necessari aggiustamenti e rassegnarci all'idea che nell'economia generale dell'universo non siamo così importanti come pensavamo. A meno di credere che l'immenso "ambaradan" di cui sopra sia stato creato solo in funzione della specie umana. A me, francamente, questo sembra un tantino eccessivo, un segno della perdita del senso delle proporzioni.

Io credo all'esistenza di Dio, ma penso sia un grande peccato di superbia volerne parlare con le parole del  linguaggio umano, applicando a lui i concetti necessariamente inadeguati di cui è capace la nostra mente. Penso che le religioni svolgano un ruolo positivo ai fini del controllo delle pulsioni egoistiche e distruttive presenti nell'essere umano (su questo punto però ci sarebbe molto da discutere), ma penso anche che le religioni contengano, tra l'altro, un non-senso psicologico di cui vi parlerò in un prossimo articolo. A presto.

PS - Se preferite realizzare visivamente il confronto tra le dimensioni della Terra e quelle dell'Universo, cliccate su questo link Terra-Universo   (bisogna avere installato sul proprio computer "PowerPoint" o un programma analogo).

Torna all'indice

Blueline.gif (1408 byte)

 

Home Page